sabato 28 marzo 2015

Sarebbe bello lasciarsi cambiare il cuore...



Con la liturgia delle Palme siamo entrati in una nuova Settimana Santa.

Sarebbe bello vivere questi giorni con tutta l'intensità che meritano, lasciandosi cambiare il cuore dai misteri che la Chiesa invita a contemplare:  l'istituzione dell'Eucaristia, l'angoscia della Passione, il silenzio dell'attesa, la gioia grande (e non sono emotiva!) per la Resurrezione di Cristo.

In ogni caso, cari amici, ecco il mio augurio:

  • a chi vivrà questi giorni nella contemplazione e nella penitenza;
  • a chi dovrà strappare minuti di preghiera  con le unghie e con i denti;
  • a chi parteciperà alle liturgie del triduo pasquale;
  • a chi starà in giro per lavoro dalle otto di mattina alle otto di sera;
  • a chi offrirà la sofferenza della propria malattia o della propria invalidità (quanti amici col cancro, o inchiodati ad un letto!);
  • a chi avrà in testa le vacanze di Pasqua e faticherà a farci stare la crocefissione di Gesù;
  • a chi assiste infermi e anziani (il che è un po' come stare ai piedi della Croce);
  • a chi accompagna i propri bambini in questo viaggio fra i Misteri della nostra salvezza...

 ...a tutti voi - e anche a me - auguro di vero cuore una
BUONA SETTIMANA SANTA
.
 

Nessun commento:

Posta un commento