sabato 8 settembre 2012

L'essenziale

Questa mattina funerale di Fratel M., che per lunghi anni ha accompagnato con la sua presenza discreta e dolce il percorso scolastico dei nostri figli.

Mi ha fatto "male": un po' perché la morte di una persona buona è sempre uno strappo lacerante; un po' perché di fronte ad una bara non si può non pensare anche alla propria morte, e a quella dei propri cari.

Nello stesso tempo mi ha fatto "bene":  perché mi ha richiamata all'essenziale (spesso "invisibile agli occhi", come diceva il Piccolo Principe), mi ha ricordato che la vita è un compito, mi ha risvegliato un pochino il cuore...

Requiem aeternam dona ei Domine,
et lux perpetua luceat ei;
requiescat in pace.
Amen